CITTA’ ANTICA, PALAZZO ZIANI

CITTA’ ANTICA, PALAZZO ZIANI

Descrizione

●Collocazione
L’immobile è localizzato nella Città Antica, all’interno del Sestiere Castello, che si estende nella zona più orientale di Venezia a confine con il Sestiere Cannaregio (a Nord Ovest) e San Marco (a Sud Ovest). Fondamenta San Lorenzo si sviluppa in direzione nord-sud collegando Riva degli Schiavoni, che si affaccia sul bacino meridionale, e Fondamenta Nuova che si affaccia sul bacino settentrionale prospiciente Isola San Michele. All’interno delle peculiarità uniche del contesto veneziano, Fondamenta San Lorenzo si distingue al contempo per la prossimità a Piazza San Marco e per la riservatezza e tranquillità garantita dalla lontananza rispetto ai principali percorsi turistici.
●Dimensioni
Superficie Lorda Coperta: 1.220 metri quadri.
●Illustrazione
Il complesso immobiliare insiste su un lotto delimitato a est dalla Fondamenta San Lorenzo su cui c’è l’affaccio principale, a ovest da un giardino privato afferente ad altra proprietà, a nord con gli uffici del Commissariato di P.S. San Marco e a sud con un edificio residenziale. Il cespite, porzione dell’originario Palazzo Ziani risalente al XVII che comprende il confinante Commissariato San Marco, è costituito dall’unione di due corpi di fabbrica adiacenti.
●Vincoli
Immobile è sottoposto a vincolo da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (ex. D.Lgs. 42/2004).
●Status Occupazionale
Il complesso immobiliare risulta libero.
●Status Ambientale
Dato non disponibile.
●Destinazione d'uso secondo Piani vigenti
Unità Edilizia C
(1) A tutti i piani: abitazioni; abitazioni collettive; uffici direzionali; uffici privati; uffici per l'erogazione diretta di servizi; musei; sedi espositive; biblioteche; archivi; attrezzature associative. A condizione che eventuali abitazioni presenti nella medesima unità edilizia abbiano accesso separato: uffici aperti al pubblico; uffici giudiziari; attrezzature per l’istruzione; sale di ritrovo.
(2) Al piano terra: artigianato; esercizi commerciali al minuto; pubblici esercizi.
(3) A tutti i piani, a condizione che almeno uno di questi abbia superficie utile abitabile superiore a 200 mq, ed a condizione che le eventuali abitazioni presenti nella medesima unità edilizia abbiano accesso separato: strutture ricettive alberghiere; strutture ricettive extralberghiere adibite ad uso ricettivo esclusivo;
(4) Sono ammessi, anche in presenza di superfici utili abitabili inferiori a mq. 200, ampliamenti di attività ricettive alberghiere esistenti alla data di adozione della presente variante purché rientrino all’interno della singola unità edilizia.

INFO